bandiera italiana
Lingua
{{ langArrFull[index] }}
blog_button_mob

Psoriasi in gravidanza

La gravidanza — è il periodo pieno delle grandiose emozioni, che si manifestano con eccitazione piacevole, felicità, nervosismo e anche ansia. Se soffrite di psoriasi o di artrite psoriasica, oltre alle soliti pensieri e preoccupazioni, penserete come questa malattia influenzerà alla gravidanza.
Possono venire in mente diversi pensieri:

Se devo smettere di prendere le medicine? Se è sicuro psoriasi e gravidanza trattamento? Come psoriasi e gravidanza si influenzano a vicenda? Se è pericolosa la psoriasi in gravidanza e se la può danneggiare il mio bambino?

80_article Prsoriasi in gravidanza

Buone notizie sono quelle che la psoriasi non influisce alla capacità della donna di ingravidare e fare il bambino. Tuttavia, le rappresentanti del sesso gentile con questa malattia autoimmune potrebbe richiede di modificare il regime del trattamento per il periodo della gravidanza e dell’allattamento.

La gravidanza può influire al corso della psoriasi?

Inoltre, la psoriasi influisce alla gravidanza, molte mamme future sono interessati se si può concepimento e lo sviluppo del bambino influire alla psoriasi? Simile, al corso della gravidanza può differire nelle donne diverse, ogni mamma futura con la psoriasi è unica. Circa, il 60% delle donne notano l’abbassamento o anche la completa comparsa dei sintomi della psoriasi durante nove mesi di gravidanza. È legato al fatto che l’aumento d’ormone progesterone abbassa la risposta iperattiva immunitaria, che suscita i sintomi della psoriasi. Grazie a tale miglioramento, le donne possono usare i metodi della terapia meno potenti. Per il 10 – 20% delle mamme future la gravidanza può aggravare i sintomi della psoriasi. Se fate la parte della lista seguente, dovete rivolgersi al dottore e fare la lista speciale per creare la gravidanza sicura e la cura della psoriasi non danneggia ai vostro futuro bambino. Anche in questo caso, non bisogna farsi prendere dal panico, perché ci sono diversi metodi e raccomandazioni della terapia che potete usare per trattare la psoriasi in gravidanza.
Nel caso simile, le donne con l’artrite psoriasica possono sentire la sintomatologia minore o maggiore della malattia.

Alla medicazione dell’artrite psoriasica il ruolo principale svolge l’eliminazione del dolore. Siccome, la gravidanza limita la quantità di ammessi farmaci antidolorifici e altri, bisogna considerare i metodo del trattamento prima della gravidanza e alla prima età concezionale.

Come psoriasi influisce alla gravidanza?

La psoriasi e la gravidanza sono compatibili, perché la malattia presente non influisce sulla capacità di una donna di avere un figlio. Le donne con psoriasi possono rimanere incinta con minimi problemi, suggerendo che non ci sono altre condizioni che possono influire sulla fertilità. La gravidanza e la psoriasi non erano associate a difetti congeniti o aborti. In uno studio, è stato scoperto che le donne con la psoriasi grave in gravidanza possono partorire bambino con un peso inferiore rispetto a quelle donne che non hanno tale malattia autoimmune. Ma le donne con psoriasi lieve e moderata non hanno trovato tale principio. Il più grande problema che raggiunge la gravidanza nel disturbo e psoriasi cure e farmaci che vengono utilizzati per trattare la malattia. Nonostante che alcuni farmaci sono completamente innocui e non apportano nessun pericolo, altri possono portare a difetti congeniti o aborto, quindi il loro uso dovrebbe essere evitato.

Psoriasi e gravidanza trattamento

La psoriasi in gravidanza è associata ai problemi seguente: non ci sono pochi farmaci ai prezzi accessibili, atossici per il bambino. La maggior parte dei farmaci antipsoriasici causano difetti congeniti nel bambino. Tuttavia, ci sono metodi con cui è possibile controllare la psoriasi e la gravidanza non sarà gravata dai suoi sintomi.

Psoriasi in gravidanza trattamento topico

Se sei la persona che ha la psoriasi alla gravidanza, è molto importante che la tua pelle non si prosciughi. Siccome durante questo periodo, l'assunzione della maggior parte dei farmaci perorali si ferma, i dermatologi prescrivono rimedi locali (creme, unguenti, spray) che devono essere applicati direttamente alle lesioni psoriasiche. Il trattamento della psoriasi in gravidanza deve essere il più sicuro possibile. Ci sono molto meno possibilità di avere i problemi con il feto, quando si usano i farmaci per uso esterno. Ma è importante ricordare che, siccome vengono assorbiti dalla pelle, a volte possono suscitare gli effetti collaterali. Per questo, il trattamento locale (topico) deve essere eseguito solo sulle aree lese della pelle.

Farmaci mollificativi - sono prodotti locali i quali non sono contenuti di medicinali. Tranquillano la pelle e hanno proprietà idratanti. Tali farmaci non apportano nessun rischio per la salute della madre o del bambino. Questi includono creme idratanti, lozioni, vaselina.

La fototerapia con raggi UV può essere utilizzata per donne in gravidanza e in allattamento, i cui sintomi non sono ben controllati dai farmaci locali.

Farmaci da evitare per la psoriasi in gravidanza

Retinoidi - la probabilità che vostro figlio nascerà con difetti congeniti, si aumenta se applicate questi medicinali per via orale. I medici di solito non li raccomandano come la terapia per le donne in età riproduttiva.

  • È severamente vietato prendere acitretina, prima o durante la gravidanza. I medici raccomandano di aspettare 3 anni dopo aver interrotto la terapia con tale farmaco prima di provare a rimanere gravide.
  • Isotretinoina - è un altro farmaco per il cura psoriasi che può provocare difetti alla nascita. È stato eliminato dal corpo più velocemente di quanto acitretina, bisogna aspettare circa un mese dopo la sua eliminazione, prima di cercare di rimanere incinta.
  • Dovete evitare tazarotina (disponibile come un unguento o gel), se siete pianificando una gravidanza, siccome possa causare gravi difetti alla nascita. Bisogna aspettare almeno 2 settimane, per purificare il corpo da tale farmaco prima di provare a concepire.

Metotrexato - il trattamento della malattia come la psoriasi in gravidanza usando il rimedio presente, può causare la crescita impropria delle parti del corpo del bambino. Nelle donne, questo farmaco può provocare aborto e negli uomini - una diminuzione del numero di spermatozoi attivi. Tu e il tuo partner non dovreste assumere questo farmaco per almeno 3 mesi prima di pianificare una gravidanza con la psoriasi.

PUVA - terapia (psoraleni più UVA) - i medici non sono completamente sicuri di come questo trattamento combinato colpisce i bambini nell'utero. Ma alcuni studi hanno dimostrato che può provocare gravi difetti nel feto.

Ciclosporina - il farmaco presente non ha effetti collaterali sul feto, ma ha effetti collaterali in generale. È prescritto per un breve corso in pazienti con grave psoriasi.

Come diversi tipi della psoriasi influiscono alla gravidanza?

Per oggi, non abbiamo molte informazioni o prove che diversi tipi di psoriasi possono avere un effetto diverso sulla gravidanza. La maggior parte dei tipi di questa malattia hanno trigger simili, quindi è improbabile che abbiano reazioni diverse alla gravidanza. Con qualsiasi tipo di psoriasi la donna gravida può sentire sia il miglioramento che il peggioramento dei sintomi che devono essere controllati durante questo periodo.

È vero, ci sono casi gravi di eritrodermia psoriasica raramente comparsa, che possono causare complicazioni potenzialmente letali sia per la madre che per il feto. Il tipo di eritrodermia psoriasica provoca le lesioni ampie e arrossamenti della pelle, che possono essere estremamente dolorosi. Le persone con tale condizione grave devono essere immediatamente ricoverate in ospedale.

Psoriasi in gravidanza: consigli per le mamme future

Durante la gravidanza, alcune donne possono rifiutare l“applicazione di alcuni farmaco. Altre possono preoccuparsi di interrompere il normale piano di trattamento. In ogni caso, in gravidanza, soffrendo di psoriasi, bisogna consultare il proprio medico e scegliere le varianti migliori e più innocue per la gestione della malattia. C’è il numero dei consigli utili e sicuri che le future mamme possono tenere sotto controllo la loro malattia.

Evitare lo stress: la tensione nervosa può causare il focolaio di psoriasi. Evitando lo stress durante la gravidanza, si può prevenire la possibile esacerbazione della malattia.

Usare il sole: i raggi ultravioletti possono aiutare a ridurre l'infiammazione e altri psoriasi sintomi. È meglio di tutto eseguire la terapia della luce sotto la guida del medico. Se la procedura seguente non è disponibile, da 10 a 15 minuti di esposizione al sole possono aiutare a ridurre il rischio di esacerbazione della psoriasi.

Applicare la crema idratante: di regola, per le donne gravide le creme idratanti antistaminiche sono sicuri. Possono essere usati come terapia aggiuntiva per ridurre i sintomi, durante un focolaio di psoriasi.

Gravidanza alla psoriasi: si possono cambiare i sintomi della psoriasi durante 9 mesi di gravidanza?

Purtroppo, il dottore non può conoscere o prevedere come si manifesterà la psoriasi durante il periodo di sviluppo prenatale del bambino.

Molte future madri affette da psoriasi vedono una diminuzione dei sintomi dall'inizio alla fine della gravidanza. Altre provano i cambiamenti dei sintomi durante questo periodo.

Medici e ricercatori considerano che queste differenze possano essere causate da cambiamenti della situazione ormonale in ogni donna.

È pericolosa la psoriasi in gravidanza per il feto e qual’è la probabilità di trasmissione di questa malattia?

Tutte le donne gravide si preoccupano del loro bambino non ancora nato, chiedendosi se il bambino ha cinque dita e se le sue mani e i suoi piedi sono ben formati. La tua più grande paura, come un paziente con la psoriasi, sarà se tuo figlio eredita tale disturbo autoimmune.

Mentre le cause della psoriasi non sono ben studiate, ci sono le prove che è la malattia ereditaria. Così, nelle persone i cui genitori soffrono di psoriasi, è molto probabile la comparsa di questa malattia. Secondo una ricerca, circa un terzo dei pazienti comunica la storia familiare della malattia.
Tuttavia, la presenza di psoriasi non deve essere un deterrente nella decisione di avere figli, perché è la malattia controllabile. Grazie alla pianificazione preliminare e al supporto di amici intimi e familiari, uomini e donne con psoriasi possono diventare genitori.

Come pianificare la gravidanza alla psoriasi?

Prima di decidere di rimanere incinta, consultare il dottore per verificare se i farmaci che state assumendo ora hanno un impatto negativo sullo sviluppo del bambino. Nonostante che si raccomanda di interrompere tutti i farmaci perorali prima della gravidanza, ci sono farmaci che sono relativamente sicuri.

Per i pazienti con artrite psoriasica, è quasi impossibile interrompere completamente l'assunzione di rimedi, ma ci sono rimedi che non sono nocivi per il bambino.

Le future mamme che si rivolgono ai medicinali locali invece di continuare il trattamento sistemico devono continuare ad essere prudenti, che tali farmaci vengono assorbiti nella pelle, e così entrano nell’organismo. Va da notare che i pazienti di entrambi i sessi devono evitare il trattamento con la terapia PUVA durante il tentativo di rimanere gravide. Il piano del trattamento dal periodo di concepimento alla nascita del bambino deve essere programmato dal medico curante.

Parto

L'ultimo problema per le donne gravide con psoriasi è il processo di nascita del bambino. La psoriasi può essere esacerbata indipendentemente dal fatto che la donna partorisca naturalmente o utilizzando un taglio cesareo.

La chirurgia e le procedure chirurgiche rappresentano un pericolo per le persone con la psoriasi, poiché queste azioni provocare l’esacerbazione della malattia. Inoltre, improvvisi cambiamenti ormonali che si verificano dopo il parto hanno un effetto negativo.

In ogni caso, la donna con psoriasi deve discutere il rischio del focolaio di psoriasi con il suo medico. Inoltre, le future mamme sono incoraggiate a ottenere tutte le informazioni necessarie riguardanti le misure preventive da adottare per evitare l'esacerbazione della malattia e il primo soccorso al peggioramento dei psoriasi sintomi.

Psoriasi e allattamento

Quando è arrivato il momento d’allattamento, è necessario prendere precauzioni, soprattutto per le madri che hanno lesioni psoriasiche sui loro capezzoli. È necessario prendersene cura con mezzi idratanti o ammorbidenti. Sebbene la psoriasi sui capezzoli non influenzi il bambino, può portare disagio e dolore alla madre. Inoltre, evitate locali farmaci aggressivi nella zona del petto e specialmente in capezzoli, dal momento che possono infiltrarsi nel latte materno.

Contenuto
    Altri blog di questa categoria >>